02 ottobre 2021

Probiotici e come migliorare la salute del tuo intestino

La salute dell’intestino è un tema che sta acquisendo un’attenzione crescente poiché è stata oggetto di numerose ricerche da parte della comunità scientifica negli ultimi decenni. Gli integratori probiotici e prebiotici giocano un ruolo fondamentale nel mantenere buona la salute dell’intestino. Cerchiamo di vedere separatamente che cosa significano i termini probiotico e prebiotico e cosa s’intende per buona salute dell’intestino.

La salute dell’intestino riguarda l’equilibrio fra batteri benevoli o sani e batteri dannosi all’interno del tuo apparato digerente. Questo è noto come microbioma intestinale. Il tuo sistema digerente è infatti il luogo dove vivono oltre 500 tipi diversi di batteri. Quando i batteri del tuo intestino sono disturbati o il loro naturale equilibrio viene meno, la tua salute generale può subirne l’impatto. I batteri dell’intestino possono interessare il sistema immunitario, il sistema endocrino e quello digerente. La salute dell’intestino può avere un impatto anche sulle condizioni della pelle, sull’umore e sulla salute mentale. Alcuni sintomi di un intestino non in salute possono includere: stomaco in subbuglio, sonno difficile, affaticamento, malattie della pelle, sbalzi involontari di peso, intolleranze alimentari, malattie autoimmuni.

Qual è la differenza fra probiotici e prebiotici?

Migliorare la salute del tuo intestino significa migliorare l’equilibrio dei batteri sani all’interno del microbioma dell’intestino. Esistono due importanti fattori per raggiungere lo scopo: probiotici e prebiotici.

Probiotici

I probiotici sono organismi viventi che hanno un impatto positivo sullo stato di salute del tuo intestino. Essi si trovano all’interno di cibi fermentati con colture vive. Questi includono:

Yogurt con colture vive, come il kefir

  • Kimchi e crauti
  • Tempeh
  • Miso
  • Kombucha

I probiotici possono essere inoltre ottenuti nella forma di integratori. È possibile acquistarli nella tua farmacia locale ed in altri negozi.

Prebiotici

Può aiutare pensare ai prebiotici come il cibo che stimola i probiotici. I prebiotici sono presenti all’interno di cibi ad alta concentrazione di fibre che il corpo umano non può digerire. I batteri sani si cibano di prebiotici.

I cibi prebiotici includono:

  • Asparagi
  • Porri
  • Cipollotti
  • Orzo
  • Avena
  • Riso Integrale
  • Banane
  • Bacche
  • Piselli, fagioli e legumi

Le strade per migliorare la condizione batterica del tuo intestino

Se sospetti di avere una salute intestinale precaria, esistono molti cambiamenti che puoi adottare nello stile di vita per migliorare lo stato della tua flora intestinale.

Per migliorare la tua salute intestinale:

  1. Assumi integratori di probiotici Gli integratori di probiotici possono aiutarti ad assicurare una corretta assunzione di probiotici nella tua dieta. Le diete occidentali tendono a non contenere molti cibi fermentati e gli integratori di probiotici possono sopperire a questa mancanza.
  2. Mangia cibi ricchi di prebiotici I prebiotici possono assicurare che la flora intestinale del tuo microbioma sia in una fase di continua rigenerazione. I prebiotici includono cibi che contengono molta fibra alimentare.
  3. Limita il consumo di zuccheri raffinati e dolciumi di produzione artificiale nella tua dieta. Un livello aumentato di zuccheri nel sangue può avere un effetto dannoso sul microbioma intestinale. Lo zucchero può infatti nutrire i batteri dannosi nel tuo intestino. I dolciumi di produzione artigianale possono inoltre ridurre la risposta di insulina nel tuo corpo, mantenendo il livello di zucchero nel sangue alto, un ambiente perfetto per la formazione di batteri dannosi nell’intestino.2
  4. Evita un uso eccessivo di antibiotici Gli antibiotici sono fondamentali quando hai sviluppato una malattia. Tuttavia, gli antibiotici non distinguono i batteri sani da quelli pericolosi quando li eliminano. Il risultato di ciò è che essi uccidono anche i batteri sani presenti nel microbioma (questo è il motivo per il quale, ad esempio, puoi avvertire mal di stomaco e diarrea o feci molli come effetto collaterale degli antibiotici). Talvolta gli antibiotici possono essere prescritti con eccessiva leggerezza – e cioè dati anche quando il corpo potrebbe risolvere l’infezione da sé. Prova a prendere gli antibiotici solo quando strettamente necessario.

Confrontati sempre con il tuo medico prima di operare cambiamenti drastici nella tua dieta.

Fonte: Alphega


Ultimi articoli

03 ottobre 2021

Cambio stagione: i sintomi influenzali

Ti senti accaldato, sudato, dolorante e stanco. È influenza? O forse solo un raffreddore? Con il nostro ritmo di vita frenetico, può essere talvolta difficile stabilire se quelli che proviamo sono sintomi...

02 ottobre 2021

Probiotici e come migliorare la salute del tuo intestino

La salute dell’intestino è un tema che sta acquisendo un’attenzione crescente poiché è stata oggetto di numerose ricerche da parte della comunità scientifica negli ultimi decenni. Gli integratori probiotici e...

01 ottobre 2021

Ti senti stanco? Impara ad ottenere più energia

Molti di voi potrebbero avere uno stile di vita stressante che richieda di bilanciare una carriera, prendersi cura dei bambini e cercare di mangiare in modo sano, il tutto mantenendosi il più attivi possibile....